“L’Istat conferma quello che stiamo dicendo da mesi. Non si può essere poveri lavorando. Metà della popolazione non arriva a fine mese. Il lavoro precario è il male da estirpare”. Sono le parole del segretario della Cgil, Maurizio Landini, a margine del convegno per i 136 anni di Fillea-Cgil, a Roma, dopo i dati sul lavoro e la povertà diffusi dall’Istat.

L’articolo Landini: “Metà del Paese fatica ad arrivare alla fine del mese, lavoro precario vero male da estirpare” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *